A Casa
EDUCAZIONE E TEMPO LIBERO
+ Guardare la televisione in famiglia
+ Occupazione del tempo libero
+ Tempo per i pił piccini
 

Guardare la televisione in famiglia


Specialisti in educazione familiare difendono che la televisione deve essere usata come mezzo efficace per l’educazione dei figli. Se usata con criterio, la televisione può essere un mezzo efficace per la sua educazione, perché nessun altro vuole il meglio per i propri figli più dei genitori. Quindi, occorre usare la televisione come un mezzo, uno dei tanti che avete a disposizione, per educare.

Alcuni consigli per trarre vantaggio dal potenziale della televisione:

. Occorre insegnare ai vostri figli che non si deve ''guardare la televisione”, ma invece guardare dei programmi televisivi. In questo modo, riuscirete a far emergere la capacità di scegliere e distinguere, che li aiuterà a saper guardare quello che va bene per loro e non quello che non è adatto. Dovete chiedere ai vostri figli: ''Cosa volete guardare?'', e non: ''Volete guardare la TV?''. 

.
Un buon metodo per mettere in pratica l’idea precedente è non tenere a portata di mano il telecomando per fare''zapping'', ossia l’abitudine a cambiare continuamente canale, perché quest’abitudine è contraria al criterio di scelta che dovete creare nei vostri figli quando guardano la TV.

. I bambini non devono avere la televisione in camera. Quest’abitudine incentiva l’ isolamento e provoca una dipendenza dalla televisione che è contraria alla vita in famiglia. Occorre tenere presente che una dipendenza sregolata dalla televisione ostacola la loro creatività e la socializzazione familiare.

. È conveniente stabilire un orario ben preciso per guardare i programmi televisivi. Come in tutte le cose, la TV deve avere ''il proprio posto” nella vita familiare, insieme ad altre attività.

. Se possibile, è molto opportuno che i genitori guardino la televisione con i figli. Così, potranno conoscere direttamente gli effetti che i programmi visti hanno su di loro.

. I genitori devono sforzarsi a trovare alternative alla televisione: sport, visite a musei e parchi naturali, spettacoli teatrali, proiezioni di video, incentivare la conversazione familiare, praticare attività da soli, ecc.

. Guardare o non guardare la TV non deve essere per i bambini un premio oppure castigo.

. I genitori e gli educatori devono far capire ai vostri figli che la televisione non è imprescindibile, né l’unico mezzo per occupare il loro tempo libero.

Fonte: http://educacao.aaldeia.net/tempolivredosfilhos.htm